I migliori mouse gaming

Matteo Tontini | | 6 minuti di lettura

Sono tantissimi gli utenti che preferiscono il PC come piattaforma da gioco, ma per goderti appieno un'esperienza videoludica avrai sempre bisogno di una macchina potente e delle giuste periferiche. È importante essere ben equipaggiati al fine di avere buone performance, che si tratti del gioco in singolo o di una partita online. Abbiamo visto quali sono le migliori cuffie per immergersi totalmente in un videogame, adesso è il turno dei mouse. Molti li sottovalutano, ma se sei un giocatore PC sai bene quanto sia indispensabile avere a disposizione un mouse adatto ai videogiochi, magari dotato di più pulsanti utilizzabili come scorciatoie.

Ecco dunque una bella lista dei migliori mouse gaming in commercio, che potrai spulciare per trovare quello più adatto alle tue esigenze.

Ogni mouse ha le proprie caratteristiche e, come ogni periferica, i suoi lati positivi e negativi. In questa pagina cerchiamo di fornirti anche una breve descrizione per semplificare la tua scelta!

I migliori 10 mouse gaming disponibili

Indipendentemente dal proprio livello di bravura, ognuno di noi ha un suo stile di gioco. Ecco perché è importante scegliere un mouse che risponda bene alle necessità dell'utilizzatore, cosicché possa dare il massimo nei momenti più concitati. Per garantire il comfort, grande attenzione viene data allo sviluppo di mouse con tasti programmabili e che non stanchino il polso di chi li usa dopo pochi minuti di gioco.

SteelSeries Rival 600

Cominciamo con un dispositivo bello, elegante e costoso. Un perfetto mouse palm grip che non affatica la mano, con un sensore ottico, una precisione e un'immediatezza al top. La costruzione è solida e i tasti laterali, quelli che si premono con il pollice, sono nella posizione giusta e facilmente cliccabili, merito delle loro dimensioni. Il mouse ideale per FPS e MOBA.

Logitech G900

Mouse wireless dalle potenzialità eccezionali e una sensibilità elevata. Garantisce fino al 32 ore di autonomia con una singola carica in modalità wireless ed è assolutamente leggero (circa 107 g), uno dei più scelti dai professionisti di eSports. Grazie al sensore ottico PMW3366, riporta con grande precisione i movimenti della mano sullo schermo ed è molto personalizzabile grazie al software con cui poter gestire/modificare tutti i vari parametri del mouse.

Logitech G402 Hyperion Fury FPS

Otto tasti, anche qui personalizzabili con macro, e perfetto per gli sparatutto in prima persona in quanto garantisce una velocità di tracciamento elevatissima. Comodo per ogni tipo di giocatore, anche per coloro che hanno mani piuttosto grandi.

UtechSmart Venus

Uno tra i migliori mouse gaming, soprattutto per gli amanti degli MMO che non hanno pretese troppo elevate: pensa, possiede ben 18 tasti, a ognuno dei quali può essere assegnata una macro (e consente di avere fino a cinque profili memorizzabili). Il design è ergonomico e offre una superficie gommata per mantenere salda la presa durante le sessioni di gioco. Gli appassionati di giochi online si troveranno senz'altro a casa!

VicTsing 2.4G Wireless 2400DPI

Un mouse eccellente per coloro che si avvicinano per la prima volta questo genere di dispositivi. È semplice da utilizzare e garantisce una buona precisione; funziona anche in modalità wireless, con un segnale fino a 10 m, e possiede sette tasti. Compatibile sia con PC che con Mac.

Corsair Harpoon RGB

Dal design leggero e sagomato, il mouse Harpoon RGB è stato realizzato per offrire ottime prestazioni in-game grazie a un'elevata precisione da 6000 Dpi con tracciamento avanzato. Un prodotto robusto, comodo e affidabile, con una buona rotella e un gran rapporto qualità/prezzo.

TeckNet HyperTrak

Un mouse che punta molto sul comfort e che garantisce ottime performance grazie a 10 pulsanti programmabili. Ergonomico, non stanca il polso neppure dopo ore di gioco. Assicurata precisione grazie a un sensore laser da 16400 Dpi.

Roccat Kova Max

Prezzo leggermente più alto, qualità garantita. La forma a V risulta molto comoda sia per chi è mancino che per chi è destrorso, e i suoi 7 tasti configurabili lo rendono adatto a tutti i generi. A completare il pacchetto ci sono quattro LED colorati.

Razer Naga

Qualora decidessi di non badare a spese, potresti scegliere il Razer Naga. Tra i migliori mouse gaming per giocatori pro, riesce a soddisfare appieno gli appassionati di MMO grazie alla bellezza di 17 tasti personalizzabili. Eccellente per chi gioca a livello competitivo. La sua tecnologia di costruzione è eccellente, ma forse non è il massimo per i giocatori mancini.

Razer Mamba

Tra i più costosi mouse su piazza c'è il Razer Mamba, il cui acquisto è consigliato soltanto a coloro che passano un sacco di ore a giocare davanti un PC o che ci tengono particolarmente ad avere un top di gamma. Ha un sensore laser 5G in grado di tracciare fino a 16.000 Dpi e consente anche di giocare wireless, cosa non scontata per un mouse con cavo.

Come scegliere un mouse gaming?

Quando decidi di acquistare un mouse gaming, ci sono diverse cose di cui dovresti tener conto. Anzitutto la sensibilità, che si misura in Dpi, ed è la capacità del sensore di individuare il movimento. Quest'ultimo può essere di tipo ottico o al laser (non troppo determinante, è molto più importante tener conto della sensibilità, più è alta e meglio è).

Altro fattore da considerare è il numero di tasti, importanti per assegnare macro e in generale sfruttare scorciatoie in titoli come sparatutto e giochi di ruolo.

Wireless o con cavo?

La decisione spetta sempre all'utente e all'utilizzo che ne fa. Ci sono mouse wireless che hanno un'autonomia prolungata, ma il prezzo è notevolmente maggiore rispetto ad altri la cui batteria dura meno. Il mouse con il cavo non ha questo genere di problemi e l'utente non ha bisogno di preoccuparsi della sua "carica". Essere liberi da fili è sempre una comodità, certo, ma coloro che giocano online potrebbero trovarsi in una fase particolarmente adrenalinica con l'autonomia ridotta all'osso, e non è il massimo!

Ci sono anche dispositivi wireless ma che hanno la possibilità di collegarsi al computer tramite cavo, qualora si desiderasse.

Tipi di presa

Gli esempi di presa di un mouse gaming Palm Grip, Fingertip Grip e Claw Grip

Ci sono diversi modi per impugnare un mouse, suddivisi principalmente in tre categorie: Palm Grip, Fingertip Grip e Claw Grip. Vediamole insieme!

Palm Grip

Si tratta del modo più comune per afferrare un mouse, ovvero la presa che consiste nell'adagiare il palmo (come lascia intuire il nome) della mano sul telaio del mouse.

Fingertip Grip

Una presa meno comune, forse perché molti la ritengono scomoda. In sostanza solo l'indice, il medio e l'anulare si poggiano sui tasti dorsali del mouse, mentre il pollice e il mignolo vanno sui lati per fare presa.

Claw Grip

Una specie di compromesso tra i primi due tipi di presa. In questo caso, tuttavia, il palmo poggia soltanto sulla punta del mouse.

Consigli sull'acquisto

Come tante periferiche, ci sono mouse che costano meno e altri che costano di più. Capita spesso di imbattersi in dispositivi completi, con diversi tasti personalizzabili e possibilità di settare vari profili in base al gioco. Questo però fa lievitare il prezzo. Ti consigliamo quindi di concentrarti sulle funzioni che veramente ti servono, così da non sprecare soldi per avere tra le mani un mouse gaming che non si addice alle tue necessità. Pensa sempre: "Che tipo di giocatore sono? A cosa gioco di solito?". Poi effettua l'acquisto.