Vivigratis logo
Facebook logoYoutube logoFlipboard logo
Casa & Famiglia • I migliori cuscini per l'allattamento
Condividi
Whatsapp logo
Telegram logo
Pinterest logo

I migliori cuscini per l'allattamento

Quando nasce un bambino, nasce una mamma insieme a lui: una donna nuova, con nuove esigenze, nuove priorità, nuove abitudini che prenderanno man mano forma e non senza fatica, nuovi bisogni fino ad ora inesplorati.
L’allattamento rappresenta a tutti gli effetti una grandiosa nuova esperienza per la neo mamma, sia quando parte in semplicità sia quando le difficoltà e la stanchezza si fanno sentire.

Al di là delle molte e meravigliose favole che ruotano intorno al puerperio, la verità è che i primi giorni di questa nuova vita sono sfiancanti, e non sempre idilliaci. Prendere confidenza con i nuovi ritmi è complicato; capire cosa è meglio per il proprio figlio è complicato; acquisire sicurezza su cosa fare e come farlo è complicato; allattare è complicato.

Quello che dà alla donna la grande forza e il coraggio necessari per fare tutto e diventare una grande e umanissima madre è il sorriso di quel piccolo scricciolo che le ha regalato una nuova vita, i piccoli progressi, tutto l’amore del mondo. Queste cose, e qualche piccolo trucco: i migliori cuscini per l’allattamento che abbiamo selezionato ne sono un esempio, aiutando a risolvere problemi di postura, migliorando la posizione dell’attacco al seno e alleviando la tensione muscolare.

Perché acquistare un cuscino per l’allattamento?

Cuscini per allattare: tutti i vantaggi

Iniziare ad allattare non è sempre una passeggiata, anzi; in tutta onestà non lo è quasi mai tra ansie, ragadi, stanchezza e paure.

Quest’atto così naturale e così intimo è però un momento d’insostituibile tenerezza nella relazione tra madre e figlio: sfamare il proprio bambino, al seno o attraverso il biberon, è l’inizio inevitabile di quell’accudimento amoroso che porterai avanti per tutta la vita, con buona pace dei ‘sono** grande’ urlati tra qualche anno, quando l’adolescenza busserà alle porte del tuo (sempre!) bambino.

Ma per prepararti a questo hai tempo! Torniamo allora in gamba tesa alle necessità attuali: latte, contatto e igiene; nulla di più.

Il supporto fornito dal cuscino rende più semplice al bambino trovare la giusta posizione per ottimizzare la suzione, con tutti i vantaggi che ne conseguono: sarà per lui più immediato mangiare e verranno minimizzati i rischi di ragadi e mastiti. Inoltre, scaricherà la tensione muscolare dovuta al peso del bambino tenuto in braccio.

Facendo un rapido calcolo delle ore passate ad allattare da una neo mamma, scoprirai che – sorpresa sorpresa! – variano in media dalle 5 alle 8 al giorno.

Ed è presto detto perché un supporto concreto al fisico già debilitato dal parto sia davvero importante; e no, non basta un cuscino del letto infilato dietro la schiena.
In questi giorni delicati fare la mamma è un lavoro a tempo pieno: tuo marito accetterebbe di stare seduto in ufficio su uno sgabello trovato in uno sgabuzzino invece che su una sedia imbottita? No, direi di no.

Il cuscino per l’allattamento è utile anche per le mamme che non allattano al seno ma con il biberon: anche in questo caso favoriscono la corretta posizione del bambino (che sarà rivolto verso l’alto e non verso la mamma) e aumentano la comodità di entrambi.

Come scegliere il cuscino per l’allattamento giusto

Materiali e forme del cuscino per allattare

I cuscini per l’allattamento non sono tutti uguali, ca va sans dire: in caso contrario non staresti leggendo questo post di approfondimento sul tema e io probabilmente avrei parlato, che so, di selle per cavalli.

E se siamo tutti concordi nel promuovere il cotone a miglior materiale per il rivestimento (meglio se sfoderabile) perché traspirante, naturale e semplice da lavare e rilavare in lavatrice, ci sono altri elementi che vanno analizzati e che devi valutare in base alle tue personali necessità e preferenze.

L’imbottitura: pula di farro o polistirene?

Pula di farro e polistirene sono i due materiali prediletti per rendere morbidi - ma non cedevoli!, i cuscini per l’allattamento in commercio.

Il primo è un prodotto naturale ottenuto dagli scarti del processo di bramatura del cereale, dai tanti benefici ma dal peso più significativo.
Lo amerai se sei fan dei prodotti naturali, ma ricordati di accertarti che provenga da coltivazioni 100% bio.

Il polistirene è, in sostanza, polistirolo ridotto in microgranuli di perle vergini. È igienico, leggero e soffice: decisamente comodo e meno costoso, l'imbottitura ideale per i cuscini da allattamento da usare in viaggio e nelle gite fuori porta.

Una terza alternativa sono i fiocchi di poliestere ipoallergenici.

I vantaggi dell’imbottitura in pula di farro

Si tratta di un materiale in gran voga come imbottitura dei cuscini per l’allattamento (e in realtà non solo per quelli), dati i suoi numerosi vantaggi:

  • È naturale e, quando proveniente da coltivazioni biologiche, non trattata con pesticidi;
  • Si termoregola in modo ottimale: mantiene il fresco in estete e il caldo in inverno;
  • È profumato;
  • Si tratta di un materiale la cui densità è ideale per reggere il peso del bambino senza deformarsi;
  • È traspirante;
  • Contiene acido silicico che, attraverso il contatto con la pelle, aiuta a prevenire e contrastare dolori muscolari;

Di contro, è leggermente più pesante rispetto alle tradizionali imbottiture in poliuretano espanso.

La forma: a ciambella o a serpentone?

Anche la forma del cuscino è una discriminante fondamentale.

Al di là di alcune particolarissime versioni, i cuscini per l’allattamento si possono dividere in due macrocategorie: a ciambella e a serpentone.

I cuscini a serpentone sono di solito più lunghi rispetto ai cugini dalla forma ad U, e sono i migliori da sfruttare anche in gravidanza, permettendo alla futura mamma di dormire comodamente sul fianco fornendo appoggio per la pancia.
Questi cuscini sono generalmente un po’ più scomodi durante l’allattamento, perché tendono a essere meno pieni e ad afflosciarsi.

I cuscini a ciambella, o ad U, cingono la vita della mamma e forniscono appoggio al bambino, aiutandolo a raggiungere il seno più facilmente. Sono l’ideale per essere sfruttati anche come morbide sedute premaman per la mamma in gravidanza e, più avanti, per il bambino.

La top 5 dei cuscini per l’allattamento 

I migliori cuscini per favorire l'allattamento

Scremando e selezionando tra le offerte di Amazon abbiamo selezionato quelli che sono, a nostro parere, i migliori cuscini per l'allattamento.

I vantaggi di acquistare online attraverso un sito come Amazon sono tutt'altro che trascurabili per una neo mamma: la possibilità di ordinare dal proprio pc o dallo smartphone mentre il bambino dorme o è allattato, la spedizione rapida dell'ordine e la consegna a casa semplificano non poco lo shopping!

Chicco Boppy: l'originale

Boppy è stato il primo cuscino per l'allattamento a comparire sul mercato nel 1989, facendo da apripista a tutti i modelli a venire; in Italia è il marchio Chicco a distribuirlo.

Il supporto aderisce perfettamente al corpo della neo mamma indipendentemente dalla sua corporatura, grazie all'inserto Miracle Middle Insert.
Il cuscino è sfoderabile e lavabile in lavatrice, e la speciale consistenza dell'imbottitura permette di mantenere la forma nel tempo, rendendolo estremamente versatile e resistente.

Il più venduto
Boppy
Boppy

Chicco

Forma ergonomica

Vai al negozio

Merrymama: cuscino in pula di farro

Un cuscino a filiera etica, imbottito con pula di farro biologica altamente traspirante e proveniente da coltivazioni italiane, venduto ad un prezzo più che ragionevole.

La fodera esterna è in cotone, facilmente sfoderabile per essere lavata e mantenere l'igiene al massimo. Disponibile in diverse colorazioni: dall'ecrù, per le mamme che amano le tonalità discrete, ai classici rosa e azzurro.

100% naturale
Merrymama
Merrymama

Merrymama

Ideale anche come cuscino premaman

Vai al negozio

Medela: cuscino in sfere di polistirene

Dalla grande esperienza di Medela in campo di allattamento e neonatalità nasce questo morbido e silenzioso cuscino per l'allattamento in sfere di polistirene, con federa in jersey di cotone sfoderabile.

Il peso è discreto, poco più di un chilo, caratteristica che lo rende il perfetto compagno di viaggi e uscite, situazioni in cui un cuscino con imbottitura in pula di farro potrebbe risultare scomodo da trasportare.

Il più silenzioso
Cuscino per Allattamento Medela
Cuscino per Allattamento Medela

Medela

Fodera rimovibile con una pratica zip

Vai al negozio

My Brest Friends: cuscino per allattamento gemellare

Questo cuscino di Baby Wild è l'ideale per allattare al seno due gemelli, un'impresa un po' più funambolica di quanto non si trovino a fare le mamme di un bimbo solo: proprio per questo, in caso di allattamento gemellare il cuscino di supporto è una mano santa.

My Brest Friend è molto leggero e, grazie alla sua conformazione, offre protezione al ventre della neomamma e ad un'eventuale cicatrice da cesareo.
Anche in questo caso il cuscino è un grande aiuto per prevenire dolori quali mal di schiena e collo, che possono causare notevole fastidio a tutte le mamme, anche (o soprattutto) a quelle super che hanno appena affrontato un parto gemellare.

My Brest Friend
My Brest Friend

Babywalz

Solo 550 grammi!

Vai al negozio

Sei Design: cuscino in fiocchi di fibre

Fodera in cotone anallergica e qualità tedesca sono le bandiere di questo cuscino per l'allattamento di Sei Design compatto, leggero e confortevole.

Disponibile in moltissime colorazioni, per venire incontro ai gusti estetici della mamma e per essere scelto, perché no, in pendant con l'arredamento della nursery.

Il più economico
Cuscino Sei Design
Cuscino Sei Design

Sei Design

Imbottitura in fiocchi di fibre

Vai al negozio

Utilizzi alternativi del cuscino per l’allattamento

cuscino allattamento: utilizzi alternativi

Uscire dagli schemi è un’attività divertente che può avere risvolti decisamente proficui: ad esempio, chi dice che il nostro cuscino sia destinato ad essere utilizzato esclusivamente per il momento dell’allattamento?

Basta lavorare un po’ d’immaginazione per scoprire che, in realtà, gli utilizzi alternativi dei cuscini per l'allattamento sono moltissimi! Il nostro alleato è destinato ad avere una vita lunga e piena.

Cuscino premaman

Durante la gravidanza, dormire può essere un problema. Il caldo, i piedi gonfi, la posizione difficile da trovare, gli ormoni, l’ansia degli ultimi mesi... Tutto sembra intromettersi tra te e il riposo di cui, fidati, hai davvero bisogno di far scorta.

Il cuscino per l’allattamento può essere utilizzato fin da ora, in particolare quello a serpentone: sarà un comodo appoggio per dormire sul fianco – ma anche per rendere più comode le sedie e le sedute.

Cuscino per lavorare al pc

Chi dice che il cuscino per l’allattamento non possa avere utilizzi più prosaici?

Ad esempio, è un supporto fantastico per stare più comodi quando si lavora davanti al PC o, perchè no, quando si viaggia.

Riduttore per il lettino

Ecco un altro uso alternativo di questo magico cuscino: potrai utilizzarlo per far sentire il bambino più stretto all’interno del suo lettino: in questo modo si sentirà più tranquillo e sicuro, ed eviterà che scivoli sotto alle coperte.

Altri utilizzi per il bambino

Chiudendo i lacci del cuscino in modo che si formi una stabile U, questo diventa una sorta di culla e un supporto per quando il bebè inizia a stare seduto...Ma non proprio con scioltezza!

È anche un ottima soluzione per aiutare il piccolo a stare in posizione prona, esercizio fondamentale per rafforzare i muscoli del collo.

È inoltre possibile usarlo come base d’appoggio per i massaggi neonatali.

Come lavare il cuscino per l’allattamento

Quando scegli il tuo cuscino per l’allattamento, preferiscilo sempre sfoderabile e con fodera lavabile il lavatrice: in questo modo eliminare le macchie superficiali sarà un gioco da ragazzi.

I cuscini imbottiti con polistirene possono essere lavati a mano in acqua fredda in tutta tranquillità.

Discorso un po’ diverso per la pula di farro: è possibile lavarli in acqua fredda, ma perché asciughino completamente ci vorrà parecchio tempo... Anche giorni interi nei periodi in cui il clima è più umido. Per ovviare al problema puoi lavare con il vapore, che sterilizza senza inzuppare.

Cuscino per l’allattamento fai da te

come fare cuscino allattamento in pula di farro

Per le future mamme pratiche di taglio e cucito, realizzare da sé un cuscino per l’allattamento non è un’impresa particolarmente ostica: tutt’altro!

  • Realizza un semplice carta modello disegnando una sagoma a forma di boomerang lunga circa 170 cm e larga 40 cm;
  • Trasferisci la sagoma sulla stoffa e ritagliala: ricorda che avrai bisogno di due pezzi uguali;
  • Cuci insieme le due sagome dritto per dritto. Lascia aperto uno spazio per inserire l’imbottitura;
  • Imbottisci il cuscino: scegli tra pula di farro o perle in polistirene;
  • Termina la cucitura del cuscino.
  • Aggiungi due laccetti per legarlo in vita e migliorare l’aderenza al corpo della mamma.

Se vuoi che il tuo cuscino sia sfoderabile, cuci una fodera con cui rivestirlo. In questo modo sarà più semplice mantenere l’igiene al top.

Cinque regole d’oro dell’allattamento

consigli per l'allattamento

Allattare al seno è un gesto completamente naturale, eppure è diventato negli ultimi anni focolaio delle polemiche più diverse: da chi la ritiene un offesa al decoro a chi lo spinge ad oltranza, senza curarsi del male che alcune frasi e situazioni possono causare in una neo mamma preoccupata e preda degli sbalzi ormonali tipici di questo periodo di vita.

Lascia da parte le paranoie inutili

La regola numero uno e fondamentale è quella di dimenticare le paure e lasciar parlare l’istinto e il cuore.

Siamo tutti a conoscenza del fatto che il latte materno sia l’alimento migliore al mondo per un cucciolo, sia esso umano o di qualsiasi altra specie, ma il latte artificiale non è da demonizzare: non allattare non farà di te una cattiva madre; essere infelice e insoddisfatta, invece, avrà ripercussioni ben peggiori.

Quindi chiudi le pressioni psicologiche fuori dalla porta: l’ansia potrebbe arrivare addirittura ad interferire con l’allattamento.

Non lasciarti condizionare dagli estranei

Mettitetevi comodi, tu e il tuo bambino. Non forzarti ad allattare davanti ad occhi indiscreti, se non te la senti, e allo stesso modo non lasciarti condizionare da qualche finto moralizzatore che di morale capisce ben poco.

Ci siete tu e il tuo splendido cucciolo d'uomo: se il resto del mondo non è necessario, chiudilo semplicemente fuori. Il che vuol dire anche spostarti senza remore dagli sguardi curiosi dei parenti in visita, quando diventano invadenti.

Trova il vostro nido

Molto probabilmente scoprirai che, durante i primi giorni di allattamento, in cui entrambi state prendendo confidenza con la nuova pratica, avrai bisogno di uno spazio comodo ed intimo dove stare a tu per tu con lo scricciolo che hai appena conosciuto.

Trova uno spazio tranquillo e una posizione confortevole: allattare potrebbe richiedere un po’ di tempo.

Ascolta il tuo bambino, non l’orologio

L’allattamento a richiesta favorisce la produzione di latte, stimolando il seno ogni qual volta il bambino lo ritiene necessario.

La poppata può durare anche molto tempo: dedicaglielo! In questo delicatissimo e irripetibile momento il contatto con la tua pelle e il latte sono tutto quello di cui tuo figlio ha necessità.

Avrai tempo più avanti per dargli regole ed orari.

Bevi tanta acqua

Praticamente un consiglio passe par tout, questo, eppure è proprio così. Il latte viene prodotto a partire dall’acqua, e bere tanto è davvero molto importante in questa fase delle tua vita. Sì, più del solito!

Tips&Tricks

Non è mai troppo presto amare la frutta e la verdura: mangiane a iosa in gravidanza e durante l'allattamento per abituare il bambino a questi sapori!